• Ninà

Come fare il cambio dell'armadio: consigli pratici!

Aggiornato il: apr 8


I tre step per un cambio dell'armadio rapido ed indolore.





Innanzitutto prima di abbandonarci alla sconforto, possiamo attribuire un aspetto filosofico a questa pratica: dedicare del tempo a fare pulizia nell’armadio è equiparabile al fare pulizia nella nostra vita, per rinnovarci, per cambiare abbinamenti che erano diventati routine.

L’armadio della stragrande maggioranza delle donne è composto da un 80% di vestiti che non vengono usati, un 5% di “non mi sta più ma tanto poi dimagrisco”, un 15% di vestiti che usiamo sempre perché “non abbiamo niente da mettere”. Vero anche che la maggior parte di noi ha a disposizione armadi troppo piccoli rispetto alla reale quantità di vestiti, scarpe e accessori che possiede. Per questo diventa necessario organizzarlo bene e riuscire a tenerlo in ordine il più possibile senza che il disordine prenda il sopravvento anche su di noi. Quindi è importante fare un bel respiro, armarsi di pazienza e dedicare un po’ di tempo al nostro guardaroba.

Quindi, detto fatto, vi propongo un piano d’attacco, suddiviso in 3 pratici step, che vi permetterà di avere un armadio funzionale ed organizzato.


1 RIPARTIAMO DA ZERO


Partiamo con lo svotare completamente l’armadio, creando così il caos completo nella stanza. Ad armadio vuoto disinfettiamo e puliamo ogni angolino e mettiamo nei cassetti profumatori per ambienti. Poi passiamo ai cassetti di accessori e biancheria e attuiamo la stessa procedura.


2 DECLUTTERING


Adesso che l’armadio è vuoto non resta che dividere per categoria tutti i capi (pantaloni, gonne, maglioni, tshirt ecc ecc) e decidere quali vanno bene per la nuova stagione e quali sono da riporre in un contenitore dedicato i capi della stagione appena passata. Fatto questo ci addentriamo nella fase critica: decidere cosa tenere e cosa no. Sappiamo tutte che staccarsi dai propri oggetti non è semplice, in molti di essi sono racchiusi ricordi emozioni, situazioni, ma le statistiche parlano chiaro, circa 1/3 del nostro guardaroba è composto da capi che non indosseremo mai durante l’anno. Dobbiamo quindi ELIMINARE qualcosa. Cominciamo a chiederci a cosa ci servono tutti quei modelli duplicati o i capi di taglie che non corrispondono alla nostra. Eliminiamo ciò che è rovinato e lo riponiamo tra la roba da donare alla Caritas o qualsiasi altro ente benefico (ricordiamoci di non buttare via nulla, ciò che per noi è immettibile per altri può essere prezioso).


3 ORGANIZZIAMO IL GUARDAROBA


E’ la fase di organizzazione dell’armadio vero e proprio. Scegliamo una zona da assegnare ad ogni categoria. Disponiamo i capi da sinistra verso destra in ordine di vestizione in modo da creare delle vere e proprie alternative di outfit. Partiamo quindi a posizionare sulle grucce i top/bluse/camicie a seguire gonne/ pantaloni, i vestiti ed infine le giacche e i capispalla. Questa disposizione ci permette di creare un ordine visivo e pratico e soprattutto ci facilita nella scelta di cosa indossare in ogni occasione. Avere tutto in ordine a portata di occhi ci aiuta a non perdere tempo nel cercare un capo piuttosto che un altro buttando di nuovo tutto all’aria. Altro aspetto da tenere presente è la scelta delle grucce: quelle imbottite o in legno sono sicuramente più belle, ma negli armadi ingombrano tantissimo. E’ consigliabile scegliere invece quelle in plastica oppure quelle fini in metallo perché ti permettono di recuperare diversi centimetri.


Fatto? Perfetto! Addesso potete ricominciare con lo shopping e riempire nuovamente il vostro armadio!

21 visualizzazioni

info@ninastore.it

via degli orafi 5

Pistoia, PT 51100 

Tel: 0573 358517

© 2020 by NINÀ

  • Black Instagram Icon
  • Black Facebook Icon
  • Black Icon Spotify